Link utili
I nostri progetti
lavagna-base-2560
bianco

LEGGE DI PARETO

Formazione esperienziale

FORMAZIONE ESPERIENZIALE

FORMAZIONE ESPERIENZIALE

MIGLIORARE LE PRESTAZIONI INDIVIDUALI E DI GRUPPO

I corsi di formazione in aula non riesco a risolvere i problemi?

Il Team non è motivato né allineato agli obiettivi?

Ci sono carenze nella comunicazione?

Formazione Esperienziale, o Experiential Training, è la risposta! Bisogna intervenire con esperienze emotivamente impattanti, che lascino il segno. E in ogni fase dell’intervento, dall’Allineamento al Check dei Risultati finale, il nostro metodo è la Formazione Esperienziale. Un processo “a spirale” che conduce il Team attraverso una sequenza di step dall’esperienza alla sua concettualizzazione e poi all’applicazione pratica… che farà da base di partenza per un nuovo ciclo formativo.

Dimmi e io dimenticherò, mostrami e forse ricorderò, coinvolgimi e comprenderò
(Confucio)

Perché fare Formazione Esperienziale?

Rispetto ai tipi di formazione più tradizionali, svolti in un’aula attraverso una serie di lezioni frontali e poco coinvolgenti, la Formazione Esperienziale ha il vantaggio di mettere le persone “con le mani in pasta” e in un ambiente insolito. Le dinamiche lavorative si presentano allora da un punto di vista completamente nuovo. Sfide e problem solving solo apparentemente giocosi provocano i membri del team a manifestare capacità e qualità di Leadership che nella quotidianità aziendale appaiono celate dall’abitudine o dalla timidezza. In questa situazione i colleghi hanno l’occasione di conoscersi da un punto di vista nuovo e di mettere a punto tipi di collaborazione più efficaci.

Formazione Esperienziale: quali attività?

La Formazione Esperienziale si realizza attraverso attività concrete che rappresentano una metafora per una situazione lavorativa. I partecipanti sperimentano, in un contesto differente, strategie e tattiche di azione che poi potranno applicare in ambito aziendale. In questo processo sono costantemente accompagnati dal coach che provoca la discussione, stimola il problem solving e invita a riflettere sulle possibili applicazioni delle skills che il gruppo sta imparando.

Ci sono moltissimi format esperienziali. Ad esempio, il Team potrà trovarsi a sviluppare tecniche di sopravvivenza nell’ambiente naturale con un’attività di SurvivalOrienteering Training. Ma non sempre è necessario recarsi in mezzo ai boschi o in montagna! Anche un’attività di cucina può rappresentare un’occasione per testare le dinamiche di comunicazione e collaborazione. L’importante è, in tutti i casi, che l’esperienza concretamente vissuta sia accompagnata dalla riflessione e costantemente monitorata dal formatore.

Formazione Esperienziale: ciclo di Kolb

Formazione Esperienziale: il ciclo di Kolb

La Formazione Esperienziale è un insieme di metodi che permette di fare formazione comportamentale (Teamwork, Leadership, Comunicazione, Problem Solving ecc.) attraverso una serie di esercizi e attività apparentemente lontani dalla quotidianità aziendale.

La formazione esperienziale procede secondo una sequenza chiamata Ciclo di Kolb. Essa comprende 4 fasi:

  • Esperienza Concreta: il Team sperimenta e discute l’esperienza vissuta nell’ambito del laboratorio formativo, enfatizzandone gli aspetti intuitivi ed emozionali.
  • Osservazione Riflessiva: il Team osserva, riflette e interpreta le sensazioni e i comportamenti emersi durante l’esperienza, focalizzandosi sulla comprensione e la profondità di analisi.
  • Concettualizzazione Astratta: il Team produce e schematizza concetti e abilità estendendoli a situazioni esterne, sia lavorative che personali, con enfasi su logica e generalizzazione.
  • Sperimentazione Attiva: il Team verifica le conoscenze e competenze acquisite in situazioni nuove, focalizzandosi sul cambiamento e sull’evoluzione.

EXPERIENTIAL TRAINING vs FORMAZIONE D’AULA

Formazione d’Aula

Lezione in aula

La formazione tradizionale, o Formazione d’Aula, è stata per decenni l’unica opzione disponibile per il miglioramento del funzionamento del Team. Il suo impianto è quello verticale di una lezione scolastica o universitaria. Un formatore parla ex cathedra, i partecipanti ascoltano.

Il formatore descrive solitamente un modello che deve essere accettato in quanto tale, e che prevede un certo numero di passaggi necessari. Da determinate cause nascono determinate conseguenze, in modo inesorabile. I partecipanti sono chiamati a fare proprio questo modello, a impararlo per poi applicarlo nella realtà aziendale di cui fanno parte. Il momento della discussione e dello scambio di opinioni, quando presente, è breve e rappresenta piuttosto una risposta alle domande che uno scambio equo di idee. In definitiva, per quanto utile e formativa, l’esperienza in aula non offre la possibilità di una reale applicazione dei modelli presentati e manca dunque di fare presa sull’aspetto emotivo e partecipativo.

Formazione Esperienziale

Orchestra aziendale di percussioni

Diversa è la situazione della Formazione Esperienziale. Qui la squadra impara ad agire non ascoltando una lezione, bensì mettendosi in gioco concretamente e creando una propria strategia. I coach hanno il ruolo di osservare il funzionamento del gruppo e di tenere nota degli atteggiamenti tenuti e delle strategie elaborate.

Assumono allora particolare importanza il briefing iniziale e il debriefing finale, nei quali i formatori si confrontano con il Team ed esaminano insieme le dinamiche del lavoro. Vengono analizzate le strategie e le tattiche proposte dalla squadra, la riuscita della loro applicazione pratica e i risultati raggiunti. Anche la coesione del gruppo e la capacità dei suoi membri di assumere ruoli di leader vengono a galla nel momento del debriefing. Come risultato, il Team prende coscienza dei propri punti di forza, degli atteggiamenti da valorizzare e di quelli da modificare. Tutto ciò anche attraverso attività entusiasmanti e divertenti, vissute dai partecipanti “sulla propria pelle”.

Le nostre attività di Formazione Esperienziale

  • All
  • Allineamento di Gruppo
  • Allineamento Individuale
  • Check dei Risultati
  • Spirito di Gruppo
VUOI CHE IL 2018 DIVENTI L'ANNO MIGLIORE DELLA TUA VITA?