Link utili
I nostri progetti

ASSESSMENT

Make your Priorities clear

L’assessment è una modalità di valutazione usata in ambito psicologico, che si pone a un livello di complessità maggiore rispetto alla più tradizionale psicodiagnostica.

La parola assessment deriva dal latino assidere, “sedere come giudice” e anche da assise, “sessione di giudici nei municipi”. Infatti, tradotto dall’inglese, assessment significa appunto “valutare, stimare, giudicare“; si può anche rendere come “accertare il valore (di qualcosa), fare il bilancio (di qualcosa)” per enfatizzare l’aspetto processuale (in termini psicologici) e non immediato della valutazione. L’Assessment Center, una metodologia di valutazione del potenziale, nasce con l’Assessment Program of the Office of Strategic Service durante la seconda guerra mondiale per il reclutamento e l’orientamento degli agenti segreti.

Oggi per assessment si intende la valutazione globale e differenziale di una persona, nella unicità e complessità psicologica che lo caratterizzano, considerando anche le sue risorse e i suoi limiti. L’assessment consiste concretamente in un insieme di diversi test situazionali che richiedono alla persona di eseguire un compito calandosi in una data situazione, e che si propongono di misurare gli aspetti emotivi del comportamento.

A cosa serve l’Assessment?

L’Assessment Center è oggi uno degli strumenti più utilizzati in azienda per valutare il potenziale dei dipendenti, cioè le loro possibilità di crescita e di sviluppo.

Si tratta, infatti, di uno strumento predittivo utile per individuare quell’insieme di caratteristiche attitudinali e comportamentali che rappresentano il sostrato personale di un individuo rispetto alla copertura ottimale di un ruolo organizzativo e quindi che possono permettere di valutare la possibilità di una persona di ricoprire una posizione organizzativa più complessa. Il focus di osservazione non riguarda il comportamento in sé, ma quello che sottintende in termini di caratteristiche personali e potenzialità. Con quale obiettivo? Scoprire e valutare le caratteristiche a disposizione di un individuo, al di là di quelle richieste per soddisfare gli obiettivi del ruolo già ricoperto. Attraverso gli Assessment Center ci si propone di tratteggiare un ampio e articolato quadro della personalità che riguardano sia le sue capacità di relazione, sia il suo rapporto con l’attività lavorativa e produttiva.

Disegno che spiega con semplicità l'assessment

Le aree osservate durante l’assessment sono quattro:

  • 1) area dei rapporti con la variabilità: come si impara e la motivazione e come ci si adatta al cambiamento;
  • 2) area intellettuale: soluzione dei problemi complessi; soluzione dei problemi operativi; flessibilità di pensiero; innovatività;
  • 3) area manageriale: rapidità e frequenza di decisione; decisionalità ad elevato rischio; capacità realizzativa; capacità organizzativa;
  • 4) area relazionale: gestione e sviluppo dei collaboratori; gestione di situazioni di influenza; capacità di integrazione e gestione del rapporto interfunzionale.

Scegliere i valutatori

Dove si scelgono i valutatori? Fra capi o direttori dell’azienda di due o tre livelli superiori ai partecipanti. La loro funzione aziendale di provenienza può essere omogenea a quella dei valutati, nel caso in cui l’obiettivo sia quello di individuare i futuri capi di una singola funzione. Può anche essere eterogenea se ci si propone, invece, di individuare il potenziale manageriale indipendentemente da specifiche posizioni.

Nel modello personalistico è netta la separazione fra il momento dell’osservazione tecnica sulle caratteristiche di personalità e la decisione sugli sviluppi di carriera. La rilevazione e valutazione delle caratteristiche di personalità è affidata a psicologi.

I tipi di Assessment

Gli Assessment di prima generazione ipotizzavano un manager “ideale” valutando il gap da colmare per raggiungere la condizione ritenuta “migliore”. Si tratta di una prospettiva “statica” che presuppone una certa uniformità di caratteristiche da parte delle aziende.

Gli Assessment di seconda generazione, definiti anche “360”, presupponevano una “valutazione” individuale e da parte dei propri responsabili, colleghi e collaboratori. Molto esaustivo, ma anche molto impegnativo in termini di risorse impiegate. L’elaborazione del profilo di ogni persona infatti implicava la compilazione di molteplici questionari.

Gli Assessment di terza generazione qual è il DoLQuest procedono in ottica “sistemica”, osservando le preferenze individuali nella loro interazione con la globalità del sistema. Per esempio, le caratteristiche di accuratezza, precisione, sono tratti più importanti se si tratta di un venditore o di un amministrativo? Sarà più importante che un amministratore delegato abbia una visione globale o che abbia un’attitudine a svolgere le attività in sequenza e con metodo?

E’ chiaro che più alto è il livello qualitativo con il quale si producono risultati, meglio è, ma in ottica di team, come utilizzare al meglio le risorse già presenti? Come fare in modo che le differenze diventino “completezza”, “vantaggio competitivo” e non motivo di scontro tra le persone?

DOLquest

Un questionario: DoLQuest

Il questionario di assessment DoLQuest® è uno strumento di Assessment di 3° generazione mirato allo sviluppo del potenziale delle persone e dei team.

Il Dolquest favorisce inoltre il successo dei programmi di coaching individuale e di gruppo, proiettando gli obiettivi dei singoli in funzione di un allineamento aziendale di medio lungo termine. Così facendo permette a ogni individuo di capire il proprio stile di management e di leadership e il suo impatto sugli altri. Favorisce un processo di autoanalisi senza giudizi di valore sulla persona, punto chiave alla radice di una reale comprensione di se stessi e degli altri.

Non si tratta di una “classificazione delle persone”, bensì di uno strumento decisamente più completo, basato sull’analisi del funzionamento della rete neurale del cervello. Il suo valore aggiunto risiede nel proporre un bilancio approfondito delle competenze individuali integrando la conoscenza del potenziale e delle caratteristiche individuali con le esigenze del proprio ambiente lavorativo.

DoLquest, di matrice europea, è realizzabile direttamente on-line. Oggi è disponibile in molte lingue tra cui italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese ed altre saranno presto disponibili. Può quindi essere agevolmente impiegato anche in contesti organizzativi internazionali.

HOW EFFECTIVE IS YOUR TEAM?